.
Annunci online

SALVIAMO IL NATALE
post pubblicato in diario, il 27 novembre 2015

In Italia da anni si sta combattendo una guerra in nome della laicità dello Stato. Da una parte c’è chi vorrebbe istituzioni laiche in linea con i dettami della nostra Costituzione, dall’altra parte una lobby cattolica reazionaria che introdurrebbe il rogo per chi solo pensa di togliere il crocefisso dall’aula. Il dibattito è serio, però come tutte le cose italiane tende a scivolare nella farsa.

Ci stiamo avvicinando al Natale, la più importante festa cristiana, e come sempre il dibattito tende ad inasprirsi. Natale è una festa religiosa, è inutile prenderci in giro, ma chiedere che non sia festeggiata nelle scuole o in altri istituti statali è pura follia. In Europa il Natale è un’occasione di festa per tutti, fa ormai parte della nostra cultura ed ha perlopiù perso il suo significato religioso.Basti pensare, per capire quel che voglio dire, a quante persone vadano effettivamente a Messa il giorno di Natale. Se la festa ce la godiamo tutti, a Messa probabilmente non va nemmeno il 10% di noi. Parlo di europei, quindi non sto considerando paesi dove i cristiani sono una minoranza. La frequenza alla Messa natalizia dimostra quanto ci freghi poco del lato religioso della festa.Eppure tutti festeggiamo, questo perché fa ormai parte della nostra cultura. Il Natale non è più la commemorazione della nascita di Gesù Cristo, è semplicemente una festa tradizionale dei nostri paesi. Non si possono quindi cancellare le festività natalizie dai calendari pubblici, sarebbe una violazione delle nostre tradizioni secolari, non della nostra religione.

Il Natale è ormai una festa ben radicata nelle nostre tradizioni e la dimensione religiosa è ormai secondaria, fa parte della nostra storia e per questo bisogna continuare a festeggiarlo. Natale in Italia non significa Messa, dove va una minoranza, ma significa canti tradizionali (cancellarli sarebbe come cancellare l’Eroica di Beethoven per non commemorare Napoleone), ricette tradizionali che oggi sono veri e propri patrimoni della nostra cultura (struffoli, mostaccioli, roccocò, castagnaccio, panettone, pandoro, pan forte, ecc.), usanze di origine antica come il presepe, espressioni di arte come alcuni presepi antichi e abbellimento delle città con opere come le Luci d’Artista di Salerno. Cancellare il Natale non vuol dire smettere di festeggiare la nascita di Gesù, vuol dire cancellare tutto quello che ho elencato sopra, tanto delle nostre tradizioni e tanto della nostra cultura. Cancellare le festività natalizie sarebbe altrettanto folle quanto cancellare il Capodanno.

In conclusione, non mene vogliano i fratelli non cristiani, ma dalle nostre parti il Natale deve sopravvivere. Non è una questione religiosa, della favola del bambin Gesù non frega più niente a nessuno, ma per una questione culturale e storica. Non vi offendete, voi non cattolici, anche perché a dirlo è un ateo. Anzi, voglio fare un invito a chi non è cattolico. Condividete con noi la tradizione del Natale, ovviamente escludendo la parte religiosa, godetevi le nostre città illuminate,guardate i presepi come opere d’arte, gustate i nostri piatti tradizionali e immergetevi nel clima di festa, di certo vi gioverà e sarà anche un’occasione per conoscere uno dei pochi lati belli della nostra cultura. Sarà il primo passo da percorrere per la laicità, festeggiare tutti insieme al di là dei significati religiosi. Non credo che Allah o chi per lui si offenderà se mangerete a tavola con noi una fetta di panettone o un dolce ripieno di castagnaccio. Sarà un’occasione di dialogo, un buon punto di partenza, e chissà che un domani non saremo tutti insieme a stringerci la mano durante una vostra festività, finalmente come se fossimo davvero fratelli.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. laicità religione natale

permalink | inviato da zinonno il 27/11/2015 alle 23:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Sfoglia ottobre        dicembre
calendario
rubriche
tag cloud
links
cerca