.
Annunci online

GIOCHI DI GUERRA E POLITICA
post pubblicato in diario, il 4 novembre 2015

Dal 21 ottobre di quest’anno, nascosta dal silenzio assordante dei media italiani, ha preso il via la più importante esercitazione militare della NATO dai tempi della guerra fredda, la Trident Juncture 2015. Sono coinvolti nelle operazioni i paesi della NATO più Australia, Austria, Bosnia-Erzegovina, Finlandia, Macedonia, Svezia e Ucraina.

Come paese NATO, nelle esercitazioni è coinvolta anche l’Italia con 4mila militari. Lo spazio aereo italiano, insieme a quelli di Spagna, Portogallo e Mediterraneo centrale sarà utilizzato dalla NATO. Proprio ieri i paracadutisti della folgore hanno effettuato un lancio di massa in Spagna ed hanno preso il controllo di un perimetro “difensivo”.

Oggi ci sono state manifestazioni di protesta, con tanto di cariche della polizia sui manifestanti pacifisti, a Capo Teulada (Sardegna), dove l’esercitazione porterà a sparare davvero (a differenza che a Trapani e Poggio Renatico). La NATO ha deciso questa esercitazione tanto realistica incurante del paradiso naturale poco distante.In fondo basti ricordare i problemi creati dalla base americana a La Maddalena per capire che la tutela dell’ambiente è secondaria rispetto alla guerra.

Come detto sopra, è la più importante esercitazione militare della NATO dai tempi della guerra fredda.Non stupisce che la Trident Juncture 2015 casa nel pieno di una nuova guerra fredda, con USA e Russia in aperto contrasto sulla questione siriana e su quella ucraina. La tensione tra gli USA, e la NATO di conseguenza, e la Russia ha raggiunto l’apice con l’inizio dei bombardamenti di Putin sulla Siria, l’intervento russo ha infatti guastato i piani di Obama che con la scusa dell’ISIS era pronto a rovesciare il governo di Assad. Che questa esercitazione sia parte di una prova di forza contro la Russia è emerso anche dalle parole del segretario generale della NATO, Jens Stoltemberg, il quale ha dichiarato che “inviamo un messaggio a qualsiasi avversario potenziale: la NATO è pronta a dislocare prontamente le forze armate, possiamo farlo su terra, in mare e in aria”. Ovvio il richiamo a Putin, l’avversario potenziale ora è lui ed era importante far vedere quello che l’alleanza potrebbe schierare in caso di “azzardi” russi in Ucraina o negli altri paesi dell’est Europa dove sono state ufficialmente inaugurate le basi NATO.

Putin e Obama giocano alla guerra fredda, la NATO si conferma cagnolino fedele degli USA. Si gioca al Risiko, intanto si spendono risorse, si inquina l’ambiente e si picchiano i pacifisti. Dio benedica l’America!

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. nato usa putin obama stoltemberg

permalink | inviato da zinonno il 4/11/2015 alle 23:35 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Sfoglia ottobre        dicembre
calendario
rubriche
tag cloud
links
cerca